Biografia

Formazione e studi


Fabrizio Frabetti ad Inascolto, Bergamo - foto di Alessandro Brasile Sono nato a Parma il 18 ottobre 1969.
In casa mia si ascoltavano continuamente canzoni e si cantava molto, dal genere romantico ai cantautori, dal jazz vocale dei crooners al rock'n'roll, ai cantanti brasiliani e altra musica latina.
Iniziai precoci studi di pianoforte al Conservatorio di Parma, poi interrotti in cerca di una normalità e di un equilibrio che mi mancavano. Non rinunciai però alla musica, che ascoltavo e praticavo.
Intrapresi da autodidatta lo studio della chitarra ed iniziai a sperimentare la composizione e la poesia. Iniziai a partecipare come cantante, chitarrista e autore all'attività di diversi gruppi rock e folk e a presentarmi da solista, come cantautore.
Ho ripreso gli studi al Conservatorio di Parma in età adulta, in Canto Jazz per Popular-music, con Rossana Casale e Lorena Fontana. Mi sono laureato nel 2017 con una tesi-concerto sul cantautore soul statunitense Gil Scott-Heron.

Musica Live


Dai primi anni 2000 ho intensificato la mia attività artistica portando le mie canzoni ed i miei testi in concerti e spettacoli teatrali, presso teatri, auditorium, circoli, feste e locali. Tuttora continuo a fare performance musicali, come solista o in duo con le mie canzoni, o repertori di cover di cantautori, di swing, soul, blues e chanson francese. Con il Conservatorio ho avuto occasione di partecipare a spettacoli importanti, anche sul palco estivo del Teatro Regio, in Piazza Della Pilotta a Parma.

Discografia


Ho pubblicato il primo disco «UH!», nel 2010 con Ellade Bandini alla batteria, iniziando una nuova attività live di promozione con i The Bluesfrog ad accompagnarmi. Nel 2017 ho pubblicato il secondo album, «Verso casa», sempre con l'apporto di Ellade Bandini. Dopo qualche mese mi sono laureato in Canto. Ai primi del 2020 ho stampato il terzo album di canzoni originali, «Intervallo», vedendo purtroppo saltare qualsiasi possibilità di promuoverlo per via del lockdown. Attualmente sto lavorando ad una nuova produzione.

Teatro e attività come autore


Gli spettacoli teatrali che ho pubblicato sono monologhi caratterizzati da un'interazione stretta dell'azione drammaturgica con le mie musiche e canzoni (Storie di ieri: lo strappo; Storie di ieri: spari nel bosco; L'età del vetro; Senza binari). Sono autore di canzoni pubblicate dai Me, Pek e Barba, gruppo folk-rock prodotto da Alberto Morselli. Ho partecipato a scrivere un libro insieme a due coautrici, frutto di ricerca storica e antropologica sul quartiere in cui vivo.



Cronologia:

2020

Pubblicazione dell'album Intervallo. Presentazioni sospese per lockdown, al momento della presente revisione.

2019

Showcase musicale collegato alla presentazione del libro Gil Scott-Heron - Il Bob Dylan nero di Antonio Bacciocchi presso diverse sedi, tra le quali il COX di Milano.
Concertini in locali.

2018

Showcase musicale collegato alla presentazione del libro Gil Scott-Heron - Il Bob Dylan nero di Antonio Bacciocchi presso diverse sedi.
Concertini in locali.

2017

Si diploma in Canto Jazz per Popular Music con Lorena Fontana e Rossana Casale presso il Conservatorio di Parma.
Pubblica il proprio secondo album di inediti, L'EP Verso casa. Partecipa come cantante al concerto Diamonds from '80s sul palco estivo del Teatro Regio, in Piazza Della Pilotta a Parma, sotto la direzione artistica di Maurizio Campo.

2016

Frequenta il corso di canto della sezione popular-music del Conservatorio.
E' tra gli animatori del laboratorio sociale spontaneo "Musichiamo la piazza".
Partecipa come cantante al concerto Cinema sul palco dell'Auditorium del Carmine, Parma, sotto la direzione artistica di Enrico Ghezzi e Rossana Casale.

2015

Frequenta il corso di canto della sezione popular-music del Conservatorio.
E' tra gli animatori del laboratorio sociale spontaneo "Musichiamo la piazza".
Porta in strada, in forma di street-concert, il proprio spettacolo MyWay (jazz-swing-soul-blues) e spettacoli sui cantautori De Andrè, De Gregori, Brassens.

2014

Fabrizio Frabetti & the Bluesfrog - live UH! al Delta houseDopo lunga distrazione, Fabrizio ritorna alla musica.
Si rimette a studiare la chitarra e il canto, e decide di riprendere gli studi interrotti, iscrivendosi al triennio jazz popular-music del Conservatorio Arrigo Boito di Parma, studiando canto (docente Rossana Casale) e chitarraMusichiamo la piazza, attività sociale spontanea, Parma Piazzale Picelli (docente Luca Colombo, ass. Nicola Pastori).
Riprende a fare concerti, da solo e come chitarrista accompagnatore di cantanti.
Riprende inoltre a partecipare ed animare il laboratorio sociale spontaneo "Musichiamo la piazza".

2010

Fabrizio Frabetti & the Bluesfrog - live UH! al Delta houseIl 2 gennaio 2010 vede la pubblicazione l'album "UH!".
Iniziano i concerti di promozione del disco, da solo e insieme ai Bluesfrog: Christian Pascelupo, Sandro Chierici, Giovanni Barani, Fabio Lanzi.
E' ospite in alcune emittenti radio per la promozione di "UH!" (K-rock, RPR, BluRadio Veneto, ...).
L'età del vetro - cartolinaPorta in scena "L'età del vetro", insieme a Francesco Scanu, Christian Pascelupo, Angelo Bonvissuto, Giovanna Dazzi, Sandro Chierici, Veronica Costa, al Festival dei Diritti Umani 2010 ed al Festival di Resistenza di Casa Cervi.

2009

Max Scaccaglia, Ellade Bandini, Fabrizio Frabetti al Sonora Studio Fabrizio Frabetti and the Bluesfrog: UH! Registra il proprio album "UH!", insieme ad Ellade Bandini, Christian Pascelupo, Max Scaccaglia, Lelio Padovani, Giordano Occhi.
Partecipa come musicista a "Mattanza", spettacolo teatrale di Antonella Iaschi e Gemma Messori.
Debutta "L'età del vetro", il nuovo monologo teatrale di Fabrizio, prodotto da Parmachesiparla,Fabrizio Frabetti: l'età del vetro, auditorium Toscanini, Parma; all'Auditorium Toscanini di Parma. Evento organizzato dalle associazioni Portos e Medaglie d'Oro Gruppo Bormioli Rocco, con il sostegno del Comune di Parma.
Fabrizio Frabetti e Sandro Chierici a Torricella, per Il grande fiume, 2009Concerto sul Po per la serata conclusiva de Il grande fiume, 12a edizione, insieme al chitarrista Sandro Chierici.
Va in scena con "Storie di ieri: lo strappo", insieme a Sandro Chierici, evento organizzato dall'ANPI di Cavezzo e Mirandola.
Me, Pek e Barba: La rosa e l'urtiga, 2009 Il gruppo Folk-rock dei Me Pek e Barba include la canzone "Banda di paese" di Fabrizio nel nuovo album "La rosa e l'urtiga", prodotto da Alberto Morselli.
Frequenta il laboratorio di teatro di narrazione popolare di Parmachericorda, organizzato da Parmachesiparla, maestro Stefano Cutaia.

2008

E' ospite dal Festival dei Diritti Umani, con lo spettacolo "Senza binari", all'Auditorium Toscanini di Parma.
Diario di una rondine, Stazione di Bologna, con Gemma Messori Insieme all'attrice Gemma Messori porta in scena alla Stazione di Bologna lo spettacolo "Diario di una rondine", dal racconto di Antonella Iaschi, del quale ha curato la drammaturgia musicale e l'esecuzione delle musiche dal vivo.
Senza binari V2.0, locandinaProduce con l'associazione Parmachesiparla il proprio spettacolo "Senza Binari v2.0", basato su testi e musiche originali, completamente rielaborato rispetto alle uscite precedenti. Significativi i contributi all'ideazione e ai testi, di Beatrice Fontana; alla regia di Stefano Cutaia.
Compagnia degli Estri Erranti: Il lungo pranzo di Natale, regia Stefano CutaiaFrequenta il corso di teatro della Compagnia In...stabile di Parma, sotto la guida di Giuseppe Massimo.
Con la Compagnia degli Estri Erranti porta in scena, come attore, "Il lungo pranzo di Natale" di Thornton Wilder, regia di Stefano Cutaia.

2007

Maggio, videoclip girato da Stefano Chiuri Esordisce lo spettacolo di canzoni, "Blu" e va in scena in diversi locali e circoli Arci.
Finalista al concorso Clip in town, realizza il videoclip della canzone Maggio insieme al regista e videomaker Stefano Chiuri, con il contributo artistico di Marta Mambriani e Gianmaria Pacchiani.
Me, Pek e Barba: Il vento che soffia dalla luna, 2007 Il gruppo folk-rock dei Me, Pek e Barba include la canzone "La nevicata" di Fabrizio nel proprio album "Il vento che soffia dalla luna", prodotto artisticamente da Alberto Morselli (Modena City Ramblers). il brano è ispirato ad una fotografia del bombardamento di Parma del novembre del 1944.
Partecipa alle registrazioni di "Il vento che soffia dalla luna" dei Me, Pek e Barba.
Storie di ieri: lo strappo, locandina Nell'aprile porta in scena lo spettacolo teatrale-musicale "Lo strappo", all'Auditorium Toscanini di Parma, con il patrocino del Comune di Parma - Quartiere San Leonardo (spettacolo realizzato in collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea di Parma). Lo spettacolo è completamente riscritto, rispetto alle uscite degli anni precedenti, in considerazione di un maggiore spostamento verso la narrazione teatrale.
Ospite in maggio al Festical Musicale Analcolico, evento collegato al Mantova Musica Festival, su invito della direzione artistica (Alessandro Sbarbada). Sullo stesso palco, Pietro Nobile, Pippo Pollina, Luca Maciacchini, Luigi Mariano e, la sera precedente, Franco Mussida, Luca Bonaffini, Tolo Marton, Vittorio Merlo e Alberto Bertoli.
Giugno, con la Compagnia del Calandrino, recita nella commedia "Delitto a Villa Roung" di Achille Campanile.
Luglio, entra a far parte della Compagnia degli Estri Erranti, compagnia teatrale di Parma.
Settembre, inizia la registrazione del nuovo album di canzoni, "Blu: blues di terra, d'amore, di guerra", insieme ai Bluesfrog, presso il Sonora studio.
Ottobre, partecipa a Parma al laboratorio di scrittura creativa di Stas' Gawronski.

2006

A gennaio scrive la parola "fine" al suo primo lavoro letterario da solo, il romanzo "Senza binari".
Riprende l'attività live, presso circoli tra i quali Il Macello (Rep. San Marino).
Ospite di Paola Palleschi a Radio Movida di Frosinone ad aprile.
Inizia a collaborare ed esibirsi con vari musicisti nella prospettiva di un lavoro discografico.
Fabrizio Frabetti e Federico Romano in Storie di ieri: lo strappo, Soliera Partecipa con "Lo strappo" alle celebrazioni per la Festa di Liberazione del Comune di Camposanto e successivamente del Comune di Soliera, accompagnato dal fisarmonicista Federico Romano.
A maggio porta "unplugged" lo spettacolo "Senza binari" all'importante rassegna Inascolto (le altre date della rassegna riguardano: Cristina Donà, Pacifico, Diaframma, Baustelle, Pippo Pollina).
Nell'estate porta i suoi spettacoli ancora a Soliera, a Cavezzo e infine a Parma, presso la Biblioteca Civica, in apertura del concerto di Alessio Lega.
Storie di ieri: spari nel bosco, locandina In collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea di Parma, scrive e mette in scena lo spettacolo teatrale-musicale "Storie di ieri: spari nel bosco".
A dicembre partecipa presso il Theatro del Vicolo di Parma alla serata Bimbo Bambo, per la regia di Robi Bonardi, insieme a Umberto Fabi, Alessandra Azimonti, Luca Lanza, Carla Thei.
Nell'inverno 2006/2007 partecipa al corso di recitazione e tecnica teatrale organizzato dalla Compagnia del Calandrino di Parma, sotto la guida di Nelita Carboni Rossi, Stefano Cutaia e Sebastiano Privitera.

2005

In collaborazione con l'Istituto Storico della Resistenza e dell'Età Contemporanea di Parma, scrive e mette in scena lo spettacolo teatrale-musicale "Storie di ieri: lo strappo", fatto di canzoni originali, musica d'autore e musica popolare collegate da storie di popolo.
Fabrizio Frabetti, Luca Farina e Sandro Sartori a Diradio di Padova In aprile dello stesso anno figura anche come ospite, su invito del direttore artistico Luca Bonaffini, al festival di musica cantautorale "Parole e musica - Scrivendo canzoni", in Mantova.
Trasmissione Rockwave di Diradio (emittente radiofonica di Padova), programma che dedica due ore alla recensione e alla promozione di un artista emergente.

2004

Q13, Venezia Mestre Va in scena lo spettacolo teatrale-musicale "Senza Binari" alla Festa dell'Unità di Modena, nella piazza centrale di Cavriago, in vari circoli arci e luoghi di cultura, Il padrone dell'Ospedale Vecchio, Copertinacome il PeaceMaker di Imola; alla Galleria Contemporaneo di Mestre, in occasione della manifestazione Q13 building 2004, rassegna di musica e letteratura organizzata dal Comune di Venezia, alla quale hanno partecipato Elio e le Storie Tese, Giancarlo Onorato, Freak Antoni ed altri.
Da Maccari Editore viene pubblicato il libro "Il padrone dell'Ospedale Vecchio", scritto da Fabrizio insieme a Beatrice Fontana ed Antonella Iaschi.

1995

Fabrizio Frabetti e Luca Farina: Finale concorso Augusto Daolio, in Piazza Zanti a Cavriago Sceglie di seguire più radicalmente la propria ispirazione di cantautore iniziando ad esibirsi, accompagnato solo dalla propria chitarra, in concorsi (finalista al Premio Augusto Daolio, valutazione "molto positiva" al Premio Città di Recanati, partecipazione al Premio Ciampi), palcoscenici (Indian Saloon di Milano, Pintajota di Parma) ed a viaggiare come busker nelle principali feste di musica di strada, esperienza alla quale rimarrà legato, sempre in cerca di libertà espressiva e di contatto non-mediato con il pubblico.

1992

Fabrizio Frabetti si affaccia alla vita musicale parmigiana come cantante e come chitarrista nei Railless e poi negli Antibiotici, gruppo per il quale scrive le prime canzoni e inizia a frequentare i palcoscenici locali.

Galleria immagini

Galleria video

bg
bg
bg